Gioca e Vinci con Betfair

31/08/12

Borriello-Gila-Bianchi. I tifosi vogliono Kakà. Affari inglesi.Lloris e Mutinho al Tottenham?

E' fatta: Borriello al Genoa in prestito e Gilardino al Bologna in prestito oneroso al Bologna.
La Fiorentina, a cui manca una prima punta, potrebbe rifarsi con Rolando Bianchi! E il Toro che farebbe senza? Trattativa che non s'ha da fare. Molto più facile ingaggiare Ryan Babel che s'è appena liberato del contratto che lo legava all'Hoffenheim, anche se è un laterale e non una punta.

Non ci sono ancora notizia invece per Rosina, dato al Siena, Guidetti, ora vicino all'Inter e Floccari (aggiornamento: resta alla Lazio).
Si è in attesa anche di sapere il futuro di Essien del Chelsea, Palombo, Caracciolo, Nenè del Cagliari e Nenè del PSG. Si vociferava di uno scambio fra Udinese e Samp per Muriel e Poli, ma su Poli c'è la Juve.

Il mercato sta per terminare (ore 19.00) e i commenti che i tifosi rossoneri lasciano nei vari siti calcistici sono diametralmente opposti a quelli di qualche giorno fa: infatti ora non sperano altro che ritorni il loro vecchio beniamino Kakà confidando nel classico colpo magico finale di Galliani.

In Inghilterra Berbatov passa al Fulham per 5 milioni, dopo che anche su questo trasferimento erano sorti di dubbi.. si era parlato di un inserimento in "tackle scivolato" del Tottenham.
Clint Dempsey potrebbe lasciare il Fulham per il Liverpool, Danny Rose il Tottenham per il Sunderland (aggiornamento: è fatta!), Daniel Sturridge il Chelsea per il West Ham e Benayoun sempre il Chelsea per l'Arsenal (aggiornamento: torna al Liverpool). Sconosciuto il futuro di Chamakh, la punta che Wenger non vede più da mesi. Si è parlato di Fiorentina, ora invece di Malaga e Besiktas.
Di certo ora come ora c'è l'arrivo al Tottenham del portiere nazionale francese ex Lyon Hugo Lloris che sta effettuando le visite mediche. Sempre il Tottenham ha offerto più di 20 milioni di euro al Porto per Joao Mutinho.

Come già scritto in precedenza, Van der Wiel al PSG dall'Ajax e Van der Vaart all'Amburgo.
Ufficiale l'acquisto di Maicon dal Man City e di Julio Cesar dal QPR.
Giandomenico Mesto passa dal Genoa al Napoli e firma un contratto di 2 anni.

Queste le notizie più interessante, a breve potrete notare nelle tabelle dei trasferimenti (cliccando sui loghi dei vari campionati presenti sulla sinistra) tutti i trasferimenti.

Vaclar Pilar, il centrocampista col motorino

C'è un trottolino ceco di non ancora 24 anni, li compirà ad ottobre, che di nome fa Vaclav e di cognome Pilar, e che solo da quest'anno militerà in un grande campionato, cioè la Bundesliga. Infatti è stato acquistato per soli 1.5 milioni dal Wolfsburg. Ques'estate ha partecipato agli Europei segnando un gol contro la Russia.
Vederlo giocare è un piacere, è piccolo, compatto, è velocissimo e sa destreggiarsi alla grande sulla fascia sinistra come potete vedere da questo video. Inoltre ha già affrontato grandi club in Champions League, l'anno scorso, del calibro di Barcellona e Milan. Guardate come fa fuori Dani Alves:

L'esultanza di Nigel De Jong

Il Manchester City vince lo scudetto? Nigel De Jong esulta alla sua maniera, facendo ciò che sa meglio fare, cioè una bel tackle! Sò soddisfazioni!!!



Intanto il Milan con una nota ci parla dei suoi tifosi:

"MILANO - Il tifo rossonero ha definitivamente rialzato la testa e si sente pronto a vivere la stagione.

Dal momento dell'atterraggio di De Jong a Milano, è iniziata una serie di invio di fax e mail
(e-mail, ndb) presso la sede rossonera di Via Turati, di sms e mail (e-mail, ndb) sulle redazioni di ACMilan.com e Milan Channel.

Tifosi contenti, tifosi determinati. Il Milan c'è e ci sono anche i Milanisti!"

I gruppi dell'Europa League 2012/13

Dopo il sorteggio Champions, oggi alle 13 è stato il turno di quello relativo alla composizione dei gruppi dell'Europa League 2012/13. Udinese rischia grosso.

Gruppo A:
Liverpool, Anzhi, Udinese
, Young Boys Berna

Gruppo B: Atletico Madrid, Hapoel Tel Aviv, Plzen, Academica

Gruppo C: Olympique Marsiglia, Fenerbahce, Borussia Moenchengladbach, AEL

Gruppo D: Newcastle Utd, Bordeaux, Club Bruges, Maritimo

Gruppo E: Stoccarda, Copenaghen, Steaua Bucarest, Molde

Gruppo F: PSV Eindhoven, Napoli, Dnepr, Aik Solna

Gruppo G: Sporting Lisbona, Basilea, Genk, Videoton

Gruppo H: Inter, Rubin Kazan, Partizan Belgrado, Neftci

Gruppo I: Olympique Lione, Atlethic Bilbao, Sparta Praga, Kyria

Gruppo J: Tottenham, Lazio, Panathinaikos, Maribor

Gruppo K: Bayer Leverkusen, Rapid Vienna, Metalist, Rosenborg

Gruppo L: Hannover, Levante, Twente, Helsingborg
 
Le prime 2 di ogni girone si qualificano ai 16esimi di finale (14-21 febbraio 2013), a cui partecipano anche le terze classificate dei gironi di Champions League.

Due olandesi in movimento. Borriello e Gilardino, quasi fatta.

Inspiegabilmente il forte centrocampista Van der Vaart lascia il Tottenham dopo due sole stagioni e ritorna all'Amburgo, club tedesco che assieme all'Ajax lo aveva lanciato nel calcio che conta. I tedeschi spendono 13 milioni di euro.

Van der Wiel, terzino 24enne dell'Ajax, lascia il suo storico club, indebolendolo in vista della Champions League e, proprio per conquistare questa prestigiosa coppa, si accasa al Paris Saint-Germain, anche se bisogna ammettere che al momento è una squadra un po' abbacchiata.

In Italia sembra essere tutto fatto per Borriello al Genoa, dove 5 anni fa visse la sua stagione migliore (all'epoca era sicuramente più voglioso di mettersi in luce di oggi), e per Gilardino in prestito al Bologna (un altro in declino).

Tristezza a palate: Del Piero in Australia. Ma anche no!

Se il suo sogno era di terminare in grande la sua carriera disputando la Champions League, la realtà che si è scelto è diametralmente diversa: niente USA per Del Piero, niente Svizzera, ma addirittura Australia. Sì, la proposta del Sydney Fc è stata evidentemente la più convincente.

Le prestigiose sirene scozzesi del Celtic o inglesi del Tottenham (mesi fa si parlava anche di Arsenal) non lo hanno ipnotizzato.

E' una grave perdita per il calcio europeo..

Questa la nota nel sito Goal.com:
"11.55 CEST
Sciolto il giallo Del Piero: andrà agli australiani del Sydney! Battuta la concorrenza di Sion, Braga e Southampton..."

Pronta la smentita

"12.28 CEST
Del Piero-Sydney, arriva una clamorosa smentita! Così il fratello agente del giocatore, Stefano: "Il trasferimento non è ancora concluso". Per la prossima settimana è previsto un nuovo incontro tra le parti."

Ore 18.00 Non tutte le porte sono chiuse per il Sion, ecco cosa compare su Tuttomercatoweb:

"Del Piero non ha rifiutato il Sion. La verità è che Alessandro non ha ancora deciso la sua destinazione e vuole ancora tenere in sospeso tutte le piste possibili". 

Il calciomercato estivo più brutto di sempre si conclude in malomodo: Bendtner vuole il 10!

Avete letto bene, lo spilungone danese Nicklas Bendtner famoso più per aver messo incinta una contessa, per le sue feste in discoteca dalle quali esce in mutande, per aver apostrofato Thierry Henry (ripeto, Thierry Henry!!!) con "Ma chi caxxo è?" quando il nostro "idolo" danese aveva solo 16 anni, e per sentirsi il più forte der monno infame anzichè per i suoi gol, ha richiesto alla Juventus il numero 10 che fu, fra gli altri, di Sivori, Platini, Baggio e Del Piero.

Se Calciopoli non ha distrutto la Juve, ma anzi l'ha rinforzata nello spirito, lui può demolire la sua storia!

I gironi della Champions League 2012/13

Il 30 agosto 2012 a Monte-Carlo, ovvero in territorio neutro (tanto l'As Monaco di Claudio Ranieri se ne sta mogio mogio in Ligue 2, ihih), s'è tenuto il sorteggione Champions.
Questi i risultati (e qui il calendario completo degli incontri, in formato Pdf):

Gruppo A
PSG, Porto, Dinamo Kiev, Dinamo Zagabria

18 settembre: Dinamo Zagabria-Porto; PSG-Dinamo Kiev
3 ottobre: Dinamo Kiev-Dinamo Zagabria; Porto-PSG
24 ottobre: Porto-Dinamo Kiev; Dinamo Zagabria-PSG
6 novembre: Dinamo Kiev-Porto; PSG-Dinamo Zagabria
21 novembre:  Porto-Dinamo Zagabria; Dinamo Kievi-PSG
4 dicembre: Dinamo Zagabria-Dinamo Kiev; PSG-Porto

Gruppo B
Arsenal, Schalke, Montpellier, Olympiakos

18 settembre: Montpellier-Arsenal; Olympiakos-Schalke
3 ottobre: Schalke-Montpellier; Arsenal-Olympiakos
24 ottobre: Arsenal-Schalke; Montpellier-Olympiakos
6 novembre: Schalke-Arsenal; Olympiakos-Montpellier
21 novembre: Arsenal-Montpellier; Schalke-Olympiakos
4 dicembre: Montpellier-Schalke; Olympiakos-Arsenal

Gruppo C
Milan, Zenit, Malaga, Anderlecht

18 settembre: Malaga-Zenit; Milan-Anderlecht
3 ottobre: Anderlecht-Malaga; Zenit-Milan
24 ottobre: Zenit-Anderlecht; Malaga-Milan
6 novembre: Anderlecht-Zenit; Milan-Malaga
21 novembre: Zenit-Malaga; Anderlecht-Milan
4 dicembre: Malaga-Anderlecht; Milan-Zenit

Gruppo D
Real Madrid, Manchester City, Borussia Dortmund, Ajax

18 settembre: Borussia D.-Ajax; Real M.-Manchester City
3 ottobre: Manchester City-Borussia D.; Ajax-Real M.
24 ottobre: Ajax-Manchester City; Borussia D.-Real M.
6 novembre: Manchester City-Ajax; Real M.-Borussia D.
21 novembre: Ajax-Borussia D.; Manchester City-Real M.
4 dicembre: Borussia D.-Manchester City; Real M.-Ajax

Gruppo E
Chelsea, Juventus, Shaktar D., Nordsjaelland

19 settembre: Shaktar-Nords.; Chelsea-Juventus
2 ottobre: Juventus-Shaktar; Nords.-Chelsea
23 ottobre: Nords.-Juventus; Shaktar-Chelsea
7 novembre: Juventus-Nords.; Chelsea-Shaktar
20 novembre: Nords.-Shaktar; Juventus-Chelsea
5 dicembre: Shaktar-Juventus; Chelsea-Nords.

Gruppo F
Bayern Monaco, Valencia, Lilla, Bate Borisov

19 settembre: Lilla-Bate B.; Bayern M.-Valencia
2 ottobre: Valencia-Lilla; Bate B.-Bayern M.
23 ottobre: Bate B.-Valencia; Lilla-Bayern M.
7 novembre: Valencia-Bate B.; Bayern M.-Lilla
20 novembre: Bate B.-Lilla; Valencia-Bayern M.
5 dicembre: Lilla-Valencia; Bayern M.-Bate B.

Gruppo G
Barcellona, Sparkat Mosca, Benfica, Celtic

19 settembre: Barcellona-Spartak M.; Celtic-Benfica
2 ottobre: Benfica-Barcellona; Spartak M.-Celtic
23 ottobre: Spartak M.-Benfica; Barcellona-Celtic
7 novembre: Benfica-Spartak M.; Celtic-Barcellona
20 novembre: Spartak M.-Barcellona; Benfica-Celtic
5 dicembre: Barcellona-Benfica; Celtic-Spartak M.

Gruppo H
Manchester United, Galatasaray, Sporting Braga, Cluj

19 settembre: Manchester Utd-Galatasaray; S. Braga-Cluj
2 ottobre: Cluj-Manchester Utd; Galatasaray-S. Braga
23 ottobre: Galatasaray-Cluj; Manchester Utd-S. Braga
7 novembre: Cluj-Galatasaray; S. Braga-Manchester Utd
20 novembre: Galatasaray-Manchester Utd; Cluj-S. Braga
5 dicembre: Manchester Utd-Cluj; S. Braga-Galatasaray

Europa League: le squadre che superano le qualificazioni

Qui sotto un breve elenco delle squadre europee che hanno superato le qualificazioni dell'Europa League 2012/13:

Sporting Lisbona, Liverpool, Anzhi, Lazio, Newcastle, Twente, Hannover, Inter, Levante, Partizan, Bordeaux, O. Marsiglia, Rapid Vienna, Club Bruges, Genk, Videoton, Plzen, Metalist Kh., Sparta Praga, Steaua Bucarest, Young Boys, Aik Solna, Athletic Bilbao, Molde, PSV, Hapoel T.A., Neftci Baku, Rosenborg, Maritimo, Dnipro, Stoccarda.

30/08/12

Sfigo-Siena: Guidetti non c'è. Del Piero vola via lontano. Gilardino rimane rossoblu ma cambia accento

Ieri sera in Tv un dirigente del Siena era certo dell'approdo nel suo team di John Guidetti, ma io avevo uno strano presentimento, forse perchè le sue parole non combaciavano con la sua convinzione.
Avevo ragione: Guidetti non viene in Italia (era atteso oggi per le 17), ma rimane al Manchester City per via dell'infortunio del Kun Aguero!
E dato che il Siena ha acquistato Zè Eduardo dal Genoa, oserei dire che la sfiga raddoppia.

Del Piero. Tutti lo davano vicino al Sion, perchè è il club di una città svizzera tutto sommato vicina a Torino, invece sembra proprio che l'ex numero 10 bianconero abbia rifiutato l'offerta dopo ore di colloqui. I bookmakers ora puntano sul Celtic Glasgow che, da vero club degno di Alex, disputerà la prossima Champions League (nel suo girone troviamo Barcellona, Benfica e Spartak Mosca)!

E Gilardino che fa? Pensa bene di andare al Bologna. Spero per lui che rimanga Gaston Ramirez.
Aggiornamento: e invece no, Ramirez se ne va al Southampton, contratto da ben 2 milioni di euro l'anno per lui.

Ora la bomba: da Manchester, sponda City, arriva a Milano De Jong accolto da Braida. E' del Milan! Finalmente i rossoneri possono sostituire degnamente Ringhio Gattuso con un altro pitbull!

Grandi news dall'estero: il Malaga, dato da tutti come alla deriva per la messa in vendita del club da parte dello sceicco proprietario, ha aquistato due grandi attaccanti di livello medio-alto, stiamo parlando di Javier Saviola dal Benfica (ex Barcellona) e di Roque Santa Cruz del Manchester City (ex Bayern Monaco), entrambi classe '81. Certo, arrivando gratuitamente, non è stato neanche poi così difficile ingaggiarli..

Andy Carroll, il giovane gigante inglese pagato l'anno scorso la cifra monstre (pazzesca, assurda, inusitata, scandalosa oserei dire!) di 40 milioni di euro, è stato ceduto in prestito oneroso (1 milione 250 mila euro) dal Liverpool al West Ham, ovvero una squadra di bassa classifica che fa al caso suo.

Calciomercato news 30 agosto, gli ultimi giocatori da piazzare

Vediamo in breve alcuni giocatori, tutti di caratura medio-alta, che potrebbero trovare a breve un nuovo club:

Vincenzo Iaquinta e Jorge Martinez

Marco Borriello e Alberto Gilardino (entrambi per il Bologna)

Sergio Floccari e Tommaso Rocchi (duello per divenire ivice-Milito?)

Caracciolo (vicino al Chievo), Foggia (vicino al Pescara), Mesto (dato per certo al Napoli)

Guidetti, Lloris (portiere del Lyon cercato dal Tottenham), Afellay (dal Barca allo Schalke 04?)

Boly (dall'Auxerre alla Fiorentina?) e Chamakh (per il Bologna, però molto più vicino a Gila)

Il 31 agosto sapremo anche il destino di Giandomenico Mesto (verso il Napoli), Nenè dopo la litiga con Ibra al Psg, Babel che ha rescisso dall'Hoffenheim e di Ramirez dato ormai per certo al Southampton.

Delusione Juve, il top non c'è e arriva Bendtner. Maresca è della Samp! Mistero Guidetti per il Siena. Il City fa il pieno di giocatori, ma anche il QPR non scherza! Barton in Provenza, il caldo gli darà alla testa?

Finalmente la Juventus ha acquistato un attaccante, anche se non top player e per di più in prestito. A Torino sta per arrivare, da Milano, da dove è atterrato con l'aereo, Nicklas Bendtner, danese di 24 anni di proprietà dell'Arsenal che è un bestione di 194cm, ma non è mai stato un goleador, infatti a dispetto della stazza gli piace molto muoversi.

Il Malaga, appena qualificatasi nella fase a gironi della Champions League, lascia andare Enzo Maresca che finalmente è un giocatore della Sampdoria. Sembra che si stia già allenando!

Ieri un dirigente del Siena dava per imminenti, per sicuri, gli arrivi in Toscana di Rosina, ex Toro e Parma, dallo Zenit di San Pietroburgo, e del bomber classe '92 Guidetti dal Manchester City, l'anno scorso in prestito al Feyenoord dove è esploso. Oggi però sembra essere tutto fermo..
A proposito di Feyenoord: la squadra di Rotterdam prova la carta Graziano Pellè (Parma), già esperto di calcio olandese avendo giocato, anche se con alterne fortune, 4 anni con l'AZ Alkmaar.

Il Manchester City ha acquistato Maicon, che ormai per la dirigenza nerazzurra era divenuto un peso, per 4 milioni di euro più bonus (si può arrivare a 6), poi come già tutti sanni è stato preso dalla Fiorentina Nastasic (16 milioni più Savic, classe 1991, soltanto 11 presenze l'anno scorso). Infine ha acquistato dallo Swansea Scott Sinclair, 23enne ala sinistra di classe, il cui valore è cresciuto molto dopo l'ottima stagione 2011/12 in Championship .

C'è sato uno scambio, anche se non alla pari, fra OM e QPR, infratti i francesi hanno venduto agli inglesi il mediano e nazionale camerunense di 26 anni Stephane Mbia per 8 milioni, mentre in Provenza arriva il rissoso Joey Barton in prestito per un anno. Barton è famoso per le sue risse, anche fuori dal campo, condite da calci e pugni tirati da dietro da vero vigliacco! Un arrivo che farà sicuramente discutere.

Il Real Madrid continua a sfoltire la rosa e dopo aver ceduto, fra gli altri, i centrocampisti Gago e Sahin, ora è il turno di Esteban Granero, classe 1987 e cresciuto nelle giovanili dei blancos, che finisce per 8 milioni al QPR. QPR che come ormai anche i muri sanno, ha ingaggiato il mitico Julio Cesar dall'Inter che gli ha dovuto dare una buonauscita di 3 milioni di euro, se non 3.5 milioni!. Più che buona direi bella!

Il Torino si rinforza con gli innesti sulla fascia sinistra di Giovanni Pasquale dall'Udinese e sempre dai friuliani, di Barreto per l'attacco.

Ultime news di calciomercato per gli ultimi botti

La Juventus e la Fiorentina perdono Berbatov che a causa della moglie indaffarata a Londra, preferisce giocare nel modesto Fulham (ma non è ancora ufficiale!). I bianconeri così, perso l'ennesimo attaccante, ora provano a sfidare altre italiane per ottenere dall'Arsenal il mediocre Bendtner, mah.

Il Milan, nella zona Galliani, ovvero nelle ultime ore di mercato, sta mostrando il potenziale: insiste sia per Kakà che per l'arcigno (a volte al limite del legale) De Jong del Manchester City.

I citizens hanno tra l'altro "saccheggiato" ancora una volta la Serie A acquistando per 16 milioni Nastasic, il 19enne difensore centrale della Fiorentina, squadra che in cambio otterrà anche Savic, difensore 21enne.

Sembra che il Siena abbia convinto sia Rosina (Zenit) che il giovane bomber Guidetti (Man City) a tornare e venire in Italia. C'è un problema: Guidetti, svedese classe1992, si sarà ripreso dal virus che lo ha tenuto fermo quest'estate?

La Juventus sta forse per concludere tre cessioni di calciatori considerati in esubero: Ziegler potrebbe andare al Palermo nel caso i siculi lo preferiscano a Mesbah (Milan); Jorge Martinez ha offerte da Genoa e Pescara, ma anche dalla Spagna, proprio come Iaquinta che viene anche accostato all'Udinese, squadra in cui esplose da giovane.

La Lazio manca l'acquisto del brasiliano Lucas Mendes che dal Coritida va all'Olympique Marsiglia, però acquista il 16enne attaccante ex cantera del Barca Mamadou Tounkara, che era svincolato.
In uscita ci sono Floccari (Bologna), Alfaro, Kozak e anche Rocchi, che potrebbe fare il vice-Milito all'Inter. Fantamercato? Più probabile un suo approdo al Torino. In entrata ecco il 27enne Mohammed Abdellaoue dell'Hannover (26 gol in 2 stagioni) e, sempre dalla Germania, il 31enne Cacau dello Stoccarda (31 gol in 76 partite nelle ultime 3 stagioni) e l'ex compagno di squadra di Klose Ivica Olic, 32enne ex Bayern Monaco accasatosi a paramento 0 al Wolfsburg.

29/08/12

Clamoroso: Berbatov rimane in Inghilterra

Sembra che per motivi familiari, il bomber bulgaro Berbatov abbia deciso di rimanere in Inghilterra per trasferirsi al Fulham, eppure fino a 3-4 ore fa era pronto per atterrare a Firenze (o a Torino, fate voi..), quindi di quali problemi/motivi si sta parlando?

Più probabilmente, conscio che stava già circolando la notizia del suo accordo con la Juventus, ha scoperto il grande odio che da decenni esiste tra Fiorentina e Juventus e avrebbe quindi deciso di non "rischiare la vita" nei match fra le 2 squadre. Questa è l'unica ipotesi plausibile, dato che la Juventus è la squadra più titolata d'Italia e che quest'anno disputerà la Champions League, quindi difficilmente rifiutabile da un calciatore di 31 anni, quasi 32, che a Torino avrebbe potuto chiudere la carriera che conta.

La Fiorentina si dice ben contenta di non aver ingaggiato l'attaccante, visto il suo comportamento:

"..il club inglese aveva concesso al suo tesserato il permesso scritto di recarsi a Firenze per le visite mediche e per firmare il contratto. Il calciatore si era imbarcato, in compagnia del suo procuratore e con biglietti pagati dalla Fiorentina, su un volo diretto a Firenze. Ma a Firenze il giocatore non è mai arrivato. A causa di operazioni spericolate e arroganti di altre società, che niente hanno a che fare con i valori della correttezza, del fair play e dell'etica sportiva e che si collocano oltre i confini della lealtà. Per quanto riguarda il calciatore, al di là delle sue caratteristiche e del suo valore tecnico, a questo punto siamo felici che non sia venuto alla Fiorentina: non meritava la nostra città e la nostra maglia e i valori che essa rappresenta"

Fonte: Tuttosport 

Ora sarei proprio curioso di sapere a chi verrà venduto Jovetic un altr'anno, eheh

Qualificazioni Europa League. I pronostici delle partite del 30 agosto 2012

Alcuni pronostici delle partite del 30 agosto 2012, valevoli per accedere alla fase a gironi dell'Europa League 2012/13 (quote Snai, in blu i risultati indovinati):

CSKA Mosca - Aik Solna 0-2 2 (1 1,30)
In Europa gli svedesi sono poca cosa. Dopo la sconfitta in casa dell'andata, è facile che perdano anche in Russia.
Rosenborg - Legia Varsavia 2-1 1 (X 3,40)
Heerenveen - Molde 1-2 2 (X 3,50)
Gli olandesi sono abbacchiati, nel campionato nazionale occupano i piani bassi e all'andata han perso in Norvegia.
HJK - Athletic Bilbao 3-3 x (2 1,61 o X 4,00)
Dopo il 6-0 dell'andata, il Bilbao potrebbe anche far scendere in campo le seconde linee e tanti giovani e magari accontentarsi di uno storico pareggio per i finlandesi.
Sparta Praga - Feyenoord 2-0 1 (2 3.10)
Per i bookmakers i favoriti restano i padroni di casa e il pareggio è dato a 3.30. L'incertezza regna sovrana per me..
Genk - Lucerna 2-0 1 (1 1,72)
Bordeaux - Stella Rossa 3-2 1 (1 1,33)
Dopo il pareggio fuori casa, i girondini non posso che vincere, anche se privi del difensore Ciani. Nei rispettivi campionati nazionali, i primi hanno iniziato meglio dei serbi.
Partizan - Tromso 1-0 1 (1 1,75)
Il Partizan ha iniziato meglio dei rivali della Stella Rossa, mentre il Tromso è 6°, anche se c'è da dire che ha vinto le ultime 2 partite, battendo pure i secondi in classifica con un netto 4-0.
Rapid Vienna - Paok 3-0 1 (X 3,25)
Twente - Bursaspor 3-1 1 (X 4)
AZ - Anzhi  0-5 2 (X 3,30)
Ambo le squadre olandesi (Twente e AZ) hanno cominciato bene il campionato, specie i primi che si trovano primi in classifica. I secondi hanno recentemente pareggiato 2-2 con l'Ajax fuori casa. Si potrebbe anche puntare la vittoria. L'Anzhi invece viene da risultati altalenanti.

4 risultati giusti su 11, male.

Elia si scaglia contro lo "stile Juve"

Eljero Elia, acquistato a suon di bigliettoni dall'Amburgo la scorsa estate, non ha praticamente mai visto il campo (4 partite in campionato, per un totale di 97 minuti, mentre in una sola partita in un Bundesliga, quest'anno, ha già totalizzato 90 minuti, sigh!), non perchè scarso (è un nazionale olandese!), ma perchè semplicemente il buon uomo di Antonio Conte non lo vedeva e neanche gli parlava. Mai!
Come se non bastasse, la Juventus avrebbe regalato ad ogni tesserato della prima squadra una Ferrari e 200 mila euro (così, giusto perchè c'è crisi..), a tutti tranne che a lui. Bisogna vedere se sia vero, sarei curioso di capire se anche gente come Martinez e Iaquinta li abbiano ricevuti. Questi premi non li ha ricevuti, perchè la Juventus lo avrebbe ricattato dicendogli pressapoco così: "O i premi (e la prossima stagione continui a marcire in tribuna o in una squadretta) o il tuo amato Werder Brema!"
Non è la prima volta che la Juve (così come tanti altri club) si comporta così, già anni fa si parlava di un ricatto di Moggi fatto a Grabbi, ex promessa messasi poi in luce col Modena e con la Ternana. Oppure si pensi al recente sgarbo fatto ad Amauri: il brasiliano volle giocarsi un posto da titolare allenandosi con serietà, la società invece decise in modo unilaterale di sbolognarlo in prestito. Risultato: Amauri confinato neanche in tribuna, ma a casa!

Ma lo stile Juve lo abbiamo visto proprio oggi: la Fiorentina ormai era certa di avere acquistato Berbatov, quando all'improvviso si sono materializzati i veri e propri disperati dirigenti bianconeri (che non sono riusciti ad acchiappare nessun attaccante presente nella loro lista dei papabili top player) che hanno furbescamente anticipato i viola, porgendogli un contratto più remunerativo.

Berbatov: I torinesi fregano i toscanacci. Del Piero è in Svizzera.

In Tv hanno affermato che Berbatov è un calciatore della Juventus, in realtà nulla è ancora stato deciso, infatti il calciatore bulgaro e fermo all'aeroporto di Monaco di Baviera (da dove avrebbe dovuto prendere un altro aereo per Firenze) per parlare, assieme al suo agente, con la dirigenza juventina. La Juventus avrebbe offerto al Manchester United 5 milioni di euro tondi-tondi, ma il club inglese, dice il Tuttosport, non è convinto dalla modalità di pagamento proposta dagli juventini (2 rate).
Di sicuro questa "infiltrazione" bianconera esacerberà gli animi dei tifosi viola che da decenni odiano la Juventus!

Berbatov: 46 gol in 2 stagioni col Tottenham e 61 gol in 3 stagioni e mezzo da riserva del Manchester United. Con la Bulgaria 48 gol in 77 partite.

Intanto il presidente e il ds del Sion sono in trattativa col clan Del Piero per portarlo in Svizzera nel Sion.
Se Del Piero lascia la Juve, club molto discusso, non ne trova certo uno privo di problemi, infatti nel 2011 battè il Celtic e si qualificò alla fase a gruppi della Europa League, ma in seguito venne squalificato per aver schierato giocatori non elegibili sia all'andata che al ritorno. Anche quest'anno niente Europa..

PS: grazie al sito di calciomercato Tuttomercatoweb, scopriamo che a distanza di 12 anni Berbatov è sempre lo stesso viziatello, infatti così come nel 2000 scelse il Bayer Leverkusen anzichè il Lecce per una mera questione di soldi (avrebbe chiesto ai pugliesi un'automobile in omaggio), oggi andrebbe alla Juventus anzichè alla Fiorentina con cui era già tutto fatto, sempre e solo per i soldi, infatti i torinesi gli hanno offerto un contratto biennale maggiore dei loro rivali di sempre (2,5 milioni a stagioi comprensivi di bonus).

29 agosto 2012: pronostici qualificazioni Champions League

Quote Snai (in blu i risultati azzeccati):

Lilla - Copenaghen 1 1,40
Fenerbahce - Spartak Mosca 1 2,05 X
Dinamo Kiev - Borussia Mg X 3,50 2
Celtic - Helsingborg 1 1,45 

2 su 4.

Berbatov e Nastasic, viaggio inverso. Rolando Bianchi resta, ma il rinnovo? Gli esuberi della Samp. Mutu promette sfracelli in Corsica. Javi Martinez in Baviera, è ufficiale! Barton rimane, per fortuna, al QPR. Saviola al Malaga. Van Der Vaart ritorno alle origini?

FIORENTINA
Ieri si era letto di un Ferguson intenzionato a mettere sul mercato Rooney, perchè secondo lui in fase discendente, e quindi si poteva pensare che davvero volesse tenersi il più vecchio Berbatov.
E invece no. Il bulgaro, infatti, è giunto a Firenze ed è pronto a firmare un contratto biennale con opzione per il terzo.
Si sta per concludere anche l'affare col Manchester City, che vuole Nastasic (classe 1993!) in Inghilterra per la bella cifra di 16 milioni di euro + Savic (classe 1991). C'è però da ammettere che la difesa viola non promette nulla di buono.
In uscita viene dato per certo Juan Manuel Vargas che, vivendo da separato in casa coi viola, è pronto ad accettare il prestito annuale al Genoa che sta cercando proprio un esterno con le sue caratteristiche offensive.

TORINO
Le voci che davano Rolando Bianchi partente per la Spagna (Atletico Madrid, Getafe, Espanyol, che poi ha preso Samuele Longo, promessa interista) vengono smentite dalla dirigenza del Toro e dal suo agente (che scherza: "Se il Toro ha trovato un degno sostituto, quale può essere Ibra, allora.."). L'attaccante, però, è in scadenza di contratto nel giugno 2013 e al momento non s'è visto alcun rinnovo!

JUVENTUS
La Juve cede in prestito al Lanciano (Serie B) Nicola Leali, portiere 19enne ex Brescia, il cui posto da terzo portiere verrà preso da Rubinho, portiere brasiliano di 30 anni proveniente dal Palermo. Molti tifosi non lo erputano all'altezza, ma tanto difficilmente giocherà, mentre Leali è giusto che dopo la buona scorsa stagione in B, continui a farsi le ossa, anzichè marcire in tribuna!
Del Piero, che nonostante i 38 anni viene rimpianto dai suoi vechi tiosi, viene dato per vicino al Sion, squadra svizzera dove da quest'estate milita Gattuso. Essendo una città abbastanza vicina alla sua (Torino, dove vive con la moglie Sonia), potrebbe accettare, nonostante le altre offerte dal resto del mondo. Come si sa, specie ad una certa età, le decisioni e le esigenze delle mogli e parenti in generali vengono tenute molto in considerazione.

BOLOGNA
Gaston Ramirez, talento classe 1990, si è riavvicinato al Southampton, dopo che il presidente dei rossoblù ha convinto il club inglese a pagare cash i 14 milioni fissati per l'acquisto del centrocampista offensivo.
I tifosi sono infuriati perchè vedono una squadra dalla rosa sempre più povera. La società, per rinfoltirla, sta pensando ad alcuni esuberati: Tissone (Sampdoria), Matuzalen (Lazio), Pazienza (Juventus), Floccari (Lazio), Juan Jesus (Inter).

SAMPDORIA
I blucerchiati prima di acquistare Enzo Maresca dal Malaga, che è approdato in Champions League proprio come il centrocampista italiano si augurava, devono prima sfoltire la rosa, magari facendo fuori Palombo, Tissone, Padalino e Semioli. Il primo non è voluto andare in prestito al Bologna, il secondo non ha voluto rinnovare e per i due si prospetta una rescissione. Il terzo, anche lui in scadenza, invece è richiesto da qualche club scozzese e svizzero. Per Semioli non si sa che strada prendere. Un altro calciatore in esubero è Maccarone, l'ex Big-Mac, che potrebbe tornare ad Empoli per far giungere a Genova il nazionale U21 Riccardo Saponara, di mestiere centrocampista esterno offensivo.

ESTERO

Adrian Mutu lascia il Cesena dopo una stagione deludente e sbarca in Corsica, ad Ajaccio, per giocare con la squadra locale che milita in Ligue1.
Ad attenderlo 250 tifosi a cui ha promesso di segnare più reti di Ibrahimovic!

Finalmente Bayern Monaco e Athletic Bilbao si sono accordati per il poderoso difensore Javi Martinez, grazie alla mostruosa cifra scucita dai bavaresi: 40 milioni di euro!

Una seconda notizia dalla Francia: per la fortuna dei tifosi marsigliesi, il pazzo Joey Barton non arriverà in Provenza. Il rissoso centrocampista ha infatti scritto nel suo profilo Twitter che "continuerà ad allenarsi fra bambini e talebani". Mah!!!

Dopo aver ceduto all'Ajax il talentino oldanese Hoesen, attaccante classe 91 con poca esperienza, il Fulham cerca di accaparrarsi il bomber dell'Olympique Lyon, Gomis. 6.5 milioni la cifra offerta, ma sulle sue tracce c'è anche il Newcastle che lo affiancherebbe a Demba Ba.

Chi aveva dato per morto il Malaga si deve ricredere. L'ingresso in Champions League ha ri-galvanizzato la società che è pronta a rinforzare la rosa con gli acquisti, fra gli altri, di Roque Santa Cruz (Manchester City) e Javier Saviola (Benfica).
ULTIM'ORA: l'argentino è stato ufficialmente messo sotto contratto dagli spagnoli!

L'Amburgo ha offerto al Tottenham 12 milioni di euro per acquistare l'ex Rafael Van Der Vaart, ma, dopo due grandi stagioni in Inghilterra, questo trasferimento, considerando anche l'età non molto avanzata del centrocampista (29 anni), mi sembra insensato per lui. Può ancora fare tanto per diverse stagioni (di sicuro 2, essendo in scadenza nel giugno 2014) cercando di conquistare il titolo. L'Amburgo sarebbe un passo indietro.

B.B. Basta parlare di Balotelli, vi prego!


No, non ha cuccato Brigitte Bardot fuori tempo massimo, anche se di notte, al buio e da ubriaco fradicio potrebbe anche accettare una scappatella, ma B.B. sta per "Basta Balotelli", la nuova campagna mass-mediatica di questo blog. Si scherza, non ha alcun peso per iniziarla e portarla a termine!


A termine, invece, i giornalisti professionisti potrebbero portare le loro notizie su questo energumeno che in perfetto "Corona's style", ci sfranteca i maroni mostrandoci la sua ricchezza e popolarità fra il "popolo - demente - della notte". Ma lui faccia pure ciò che vuole, senza commettere infrazioni e reati, s'intende! Il problema sono appunto i giornalisti che devono scrivere di lui ogni qualvolta viene beccato assieme ad una ragazza nuova, mentre fuma o va in discoteca e persino quando fa il pieno di benza alla sua Bentley (bianca.. sarà vittima della sindrome che colpì MJ, o semplicemente un rimando a qualche sostanza da lui amata? No dai, si fa per scherzare, visto che l'argomento è leggero).

E' inutile questo gossip. Mancini gli ha dato dell'immaturo, e forse ha ragione, ma sono affari loro e del club che lo riempie di soldi, per poi trovarsi uno zombie in mezzo al campo. Se non lo seguono/spiano loro che lo pagano, devono farlo dei giornalisti? Ma andate a spiare i capi di governo cari gossippari!!!

Ma forse è una cospirazione di Murdoch per portare il pupazzo Balotelo in Tv, magari fra una decina d'anni, dove potrà, da tronista, campare allegramente con 500 mila euro l'anno.

Udinese fuori dalla Champions. Guidolin depresso se ne va?


L'uscita era stata ben pronosticata dagli esperti, l'Udinese ormai vende troppi suoi gioielli e gioiellini ed è dura ogni estate trovare i giusti rimpiazzi.
Maicosuel ha stupito nella prima di campionato, ma ha fallito clamorosamente nella cruciale sfida contro il Braga per accedere alla fase a gironi della Champions League. Infatti, durante i calci di rigore finali, essendo sia l'andata che la finale terminata 1-1, ha tentato un "cucchiaio" molto spento. Non oso immaginare le risate fragorose del mitico Totti che, seppur ne sbagliò uno in Serie A, un altro ben più decisivo lo realizzò ad Euro 2000 contro l'Olanda. Beh, se la statistica dice questo, Maicosuel potrà "vendicarsi" presto, lo spero per lui che mi pare essere un bravo ragazzo, oltrechè un eccellente calciatore.
Di sicuro l'Udinese non ha perso per colpa sua, perchè se si è finiti ai rigori, la colpa è di tutti! Di Natale, che è andato subito a rincuorare il suo nuovo compagno, lo sa bene.

Guidolin si sente un fallito, forse la depressione lo ha colpito in modo gravoso dopo questa delusione, per via di non essere riuscito a portare a terminare la sua missione, a vincere la partita che lui riteneva essere quella della sua vita. Il problema non è forse la sconfitta, quanto l'ammissione del gioco migliore dello Sporting Braga, è questo che sicuramente lo turba, il non essere riuscito a dare un gioco ed un'anima alla sua amata Udinese, e per questo anche noi soffriamo un po' con lui. Ma non deve darsi ogni colpa, la colpa è della dirigenza il cui scopo è fare soldi ogni anno, cercando di vendere giovani calciatori scovati anche solo 1 anno prima nelle zone più remote del mondo. Dirigenza che tratta i calciatori, da tutti ritenuti miliardari viziati, come dei pacchi, come se l'Udinese fosse un grande magazzino. Non a caso i Pozzo hanno acquistato altre squadrette in giro per l'Europa per continuare ad espandere la loro lucrosa attività. Io schifo questi presidenti!
Guidolin fa bene a pensare alle tattiche, agli schemi, ma deve anche pensare che l'Udinese non ha più i giocatori anche solo dell'anno scorso: Asamoah e Isla erano due pedine fondamentali: il primo lo abbiamo visto recentemente con la Juve quanto sia devastante! Forza mister, essere tristi per una sconfitta in una gara importante ci sta, ma lei è abbastanza grande per sapere che dopo una caduta c'è per forza una risalita, è tutto un ciclo!

Per la cronaca, ecco i risultati di andata e ritorno:

Spartak Mosca - Fenerbahce 2-1 Fenerbahce - Spartak Mosca 1-1
Borussia Mg - Dinamo Kiev 1-3 Dinamo Kiev - Borussia Mg 1-2
Helsingborg - Celtic 0-2 Celtic - Helsingborg 2-0
Copenaghen - Lilla 1-0 Lilla - Copenaghen 1-0 (2-0 ai supplementari)
Basilea - Cluj 1-2 Cluj - Basilea 1-0
Malaga - Panathinaikos 2-0 Panathinaikos - Malaga 0-0
Dinamo Zagabria - Maribor 2-1 Maribor - Dinamo Zagabria 0-1
Sporting Braga - Udinese 1-1 Udinese - Sporting Braga 1-1 (4-5 ai rigori)
Bate Borisov - Shmona 2-0 Shmona - Bate Borisov 1-1
AEL Limassol - Anderlecht 2-1 Anderlecht - AEL Limassol 2-0

28/08/12

Qualificazioni Champione League 2012/13. Pronostici partite 28 agosto 2012

Quote Snai:

Anderlecht - Ael L. 1 1,40
Maribor - Dinamo Z. 2 2,45
Udinese - Braga 1 2,05 X
Panathinaikos - Malaga X 3,30

Indovinati 3 risultati su 4!

Milan sempre più provinciale. Delusione attacco Juventus. Superclausola per Cavani e colpo Lazio in difesa.

Niente Kakà, niente Tevez, niente De Jong o Diarra perchè costano tutti troppo, ma la dirigenza rossonera soltanto ora lo scopre? Più che altro servivano dei nomi in parte altisonanti (i primi due) per non perdere i pochi abbonati rimasti..

La realtà è da provinciale: il Milan ha acquistato un 17enne francese di belle speranza dal Caen (non dal Lyon, PSG o dall'OM), tale M'Baye Niang, per 1.7 milioni più i bonus che ora vanno tanto di moda, ed è in trattativa per prendere in prestito per un anno Bojan Krkic dalla Roma, squadra rinnovata l'anno scorso ma che deluso anche con lui in campo.

Al posto dei due aggressivi mediani del City e del Real, ecco che si profilano i nomi di, attenzione, Migliaccio e Palombo, ovvero dei 31enni che non hanno mai giocato per delle big e, nel caso l'avessero fatto, ed è il caso del secondo anche se solo per un breve periodo, hanno fallito.


Anche la Juventus non scherza. Certo, Isla, Asamoah e Giovinco sono ottimi acquisti, ma manca la punta in grado di fare tranquillamente tra i 15 e i 20 gol. Soltanto Matri può raggiungere i 15 gol se ben servito e se parte titolare, ma Conte non lo vede molto. Quindi, dov'è questo fantomatico "top player" cercato dall'anno scorso? Non c'è, non si palesa minimamente, infatti l'ultimo nome fatto, abbastanza importante, è (stato) quello di Fernando Llorente dell'Athletic Bilbao, il cui presidente però non cede alle offerte perchè da lui ritenute basse (20 milioni contro i 36 della clausola rescissoria), in barba al contratto in scadenza nel giugno 2013.. forse pensa che ci sia la fila neanche fosse Van Persie capocanniere della Premier!

La Lazio invece fa un ottimo acquisto: ha infatti prelevato dal Bordeaux il roccioso 28enne difensore francese, ma originario delle Guadalupe, Michael Ciani (1 presenza nel 2010 con la nazionale francese), che lo scorso fine settimana è riuscito nell'intento di bloccare il mitico Zlatan Ibrahimovic, nel match PSG-Bordeaux terminato 0-0. Per lui contratto triennale da 900 mila euro a stagione.

In realtà anche il Napoli fa un gran colpo, infatti si assicura le prestazioni di Edison Cavani fino al 2017 (anno in cui compirà 30 anni), grazie ad un oneroso rinnovo contrattuale. L'attaccante uruguagio percepirà fino a 5 milioni di euro l'anno grazie ai bonus (quasi sicuramente legati ai gol realizzati). Ma non finisce qui, infatti, proprio come si usa in Spagna, la società ha fissato una clausola rescissoria di 55 milioni di euro, ciò significa che se un altro club offrisse questa cifra esatta, Cavani potrà cambiare maglia senza alcun problema, altrimenti sarà costretto a rimanere fino ai 30 anni al Napoli.

Inter, strane idee. Qualcuno mi spieghi che senso ha dare via Pazzini per poi cercare Gilardino, prendere Cassano per dare via Coutinho! Si invecchia la rosa e si perde una promessa che tanto bene stava facendo!
Eh sì, perchè l'ultima notizia di casa Inter vuole il club di Milano interessato a Gilardino come vice Milito, per ottenere il quale sarebbe costretta a dare al Genoa Coutinho, ma non solo, infatti sembra che i genovesi vogliano pure Ricky Alvarez!

27/08/12

Modrid al Real e Longo all'Espanyol.

Finisce la telenovela Modric: il centrocampista croato ex Tottenham è stato finalmente acquistato dal Real Madrid per una cifra vicina ai 40 milioni di euro, si parla di 35 più 5 di bonus.

Sempre in Spagna, all'Espanyol, è finita in prestito la promessa interista Samuele Longo che sembra essere felicissimo di quest'avventura.

1^ giornata di Serie A. La cronaca delle partite più belle.

Fiorentina - Udinese 2-1
Udinese rivoluzionata rispetto a quella della sfida con il Braga, con Di Natale e Fabbrini in panchina. Fiorentina con Aquilani messo da parte per un leggero infortunio, ma con Borja Valero in cabina di regia.
Fa molto caldo. L'Udinese regge un tempo e va in gol con Maicosuel.
Inizia bene l'Udinese con Muriel che in area di rigore non riesce però a dare potenza al tiro. Prima facile parata per Viviano. Risponde altrettanto bene la Fiorentina quando uno scambio Pizarro (altra grande novità!) - Ljalic impegna Brkic (anche lui, uno nuovo), ma il tiro è centrale. Ancora la Viola che con Romulo mostra di crederci: bel tiro dalla distanza di poco fuori. Ma per segnare bisogna essere precisi, proprio come il nuovo arrivato Maicosuel, 26enne brasiliano, che imbeccato da Muriel corre centralmente verso la porta, anche grazie ai difensori addormentati, e calcia verso il palo alla sinistra di Viviano. Palo-gol!
Il secondo tempo inizia con una Fiorentina in grande spolvero, si nota lo scambio, ancora una volta, fra Pizarro e Ljalic che da fuori area, si gira facendo ubriacare un avversario, e tira una staffilata deviata in corner dal portiere. Ancora lui, gran tiro dal limite dell'area: fuori ma non di molto. L'Udinese è scomparsa, sta lì dietro ma non riesce neanche a difendere: cross dalla sinistra, Jovetic controlla, palleggia, tira e, complice una deviazione, fa gol spiazzando il portiere per un meritato pareggio.
Poi entra Hamdaoui (arrivato dall'Ajax) e cerca di creare scompiglio per due volte in area. Ma ad impensierire di più i friulani è Pasqual che con un tiro a giro su punizione centra il palo. Subito dopo Jovetic fa il 2° gol: ingresso in area dalla sinistra, doppio passo, mira e piazza la palla nell'angolino basso opposto. Il calore di Firenze è fragoroso!

Juventus - Parma 2-0
E' un Parma spuntato e con poca qualità, mentre la Juventus s'è rinforzata con Asamoah e Giovinco (che ha deluso per aver perso alcuni contrasti e sbagliato passaggi anche facili) in questa gara titolari.
Inizia subito all'attacco la squadra di casa con una punizione di Pirlo dalla fascia sinistra che calcia verso la testa di Vucinic che spizza la palla tentando un pallonetto, ma finisce poco sopra la traversa toccando la rete esterna. Dopo qualche minuto, dalla destra il pallone va verso il centro dove c'è Vucinic, da lui a Lichtsteiner che veloce entra e prova a scavalcare Mirante, ma viene steso da questo: per alcuni il rigore non c'è per via del fuorigioco del trenino svizzero, per l'arbitro invece sì. Del tiro se ne incarica Vidal ma calcia male e il portiere, che a dir la verità non è rimasto sulla linea ma è avanzato di molto, para facilmente.
Ancora la Juve che domina in attacco, Giovinco passa a Vucinic che corre verso la porta dal lato sinistro e tenta un colpo sotto, un mezzo cucchiaio, anzi un mezzo cucchiaino sterile che finisce a lato. Giovinco si accentra dalla destra, supera in veloce un difensore e calcia, ma sbilanciato non riesce a trovare nè potenza nè soprattutto angolatura. Vucinic tenta un altro numero, cosa che purtroppo lo rende ultimamente poco concreto sotto porta: imbeccato da Giovinco sulla fascia destra, si avvicina all'area quando, facendo finta di passarla al centro, tenta un tiro in porta che avrebbe sorpreso Mirante se non fosse terminato leggermente alto.
Anche nel secondo tempo c'è solo la Juve, prima con Vidal su assist di Asamoah, fuori, poi con Vucinic che, ancora una volta, prova a segnare anzichè passarla ad un Marchisio in mezzo all'area completamente solo! Ma ecco finalmente il gol: Asamoah sulla fascia sinistra si beve in velocità Rosi e la butta in mezzo dove nel vero senso del termine spunta Lichtsteiner che infila il portiere avversario. Primo gol alla prima di campionato, contro il Parma, dello svizzero, proprio come l'anno scorso. Una manciata di minuti dopo ed ecco che Pirlo su punizione, conquistata da Giovinco, calcia flebilmente il pallone, mossa che però sorprende Mirante costretto a pararlo soltanto quando questo varca la linea, anche se tenta di mostrare il contrario ad avversari e arbitri. E' necessario il parere del giudice di porta per sancire il gol del meritato raddoppio bianconero. Verso il finale c'è la tardiva reazione del Parma con due incursioni di Biabiany e un doppio tiro (Ninis prima e Gobbi poi) con doppia strepitosa parata di Storari.

Milan - Sampdoria 0-1
Partita inizialmente equilibrata, con un Milan che però a differenza degli scorsi anni ha un palleggio peggiore, che si sblocca nel secondo tempo quando durante un corner, un difensore della Samp, Andrea Costa, la infila di testa. Subito dopo il Milan si sveglia e va all'arrembaggio ma non riesce ben tre volte con Boateng (tiro centrale; stupendo tiro con l'esterno del destro che si infrange contro un palo a Romero ormai battuto; colpo di testa potente ma non angolato), poi con Yepes (colpo di testa respinto dal portiere sul palo e poi parato con qualche brivido) e Flamini (mischia in area, mira nel sette ma viene respinto).

Pescara - Inter 0-3
Complice la squalifica di Palacio, ecco Cassano dal primo minuto. Coutinho in panchina.
Il Pescara parte forte (incursione di Caprari, poi ecco quella di Weiss ammonito per simulazione e infine tiro di Caprari da fuori area su punizione che finisce poco sopra la traversa, ma che comunque era centrale) e vorrebbe che l'Inter continui con la sua classica sconfitta nella prima di campionato, ma dopo cinque anni torna alla vittoria. Dopo gli arrembaggi del Pescara, ecco però l'Inter con Zanetti che scarica su Milito che dalla destra fa parte un passaggio rasoterra che termina dall'altra parte dell'area dove trova un solitario Sneijder che la butta dentro a porta sguarnita. Dopo 2' ancora l'olandese che, con un semplice passaggio in profondità, fa fuori 3-4 difensori abruzzesi e trova un Cassano sul filo del fuorigioco che regala un prezioso assist a Milito che realizza un facile gol.
Dopo 2 gol interisti, contropiede che viene sfruttato parzialmente sempre da Caprari che tira un diagonale rasoterra che sfiora il palo lontano e, subito dopo, colpo di testa di Cascione che ha fatto venire un brivido agli interisti, vista la potenza e l'angolazione.
Nel secondo tempo l'Inter crea buone occasioni grazie al suo palleggio, ai suoi fraseggi, ma non vengono sfruttate da Guarin (1) e Milito (2). L'argentino però sa come farsi perdonare, infatti dona dalla fascia destra, a Coutinho, entrato al posto di Cassano, il pallone del 3 a 0.

Palermo - Napoli 0-3
Il Palermo ci ha abituato a grandi partite anche in senso negativo. Il Napoli, senza Zuniga e Pandev, ha mostrato comunque grandi doti, e grazie a degli scatenati Hamsik e Cavani che fa un gol facile facile, ma che poteva realizzare una strepitosa tripletta (inizia con un tunnel, dribbling secco e tiro "parato" da un difensore; prosegue con una traversa colpita a porta vuota su assist di Maggio; finisce con un gol facile, anche qui servito da Maggio ma in maniera più semplice, con un pallone più lento), vince alla grande. Il Palermo invece entra nell'area avversaria solo grazie alle palle inattive (lanci su punizione), e si fa notare nel primo tempo con un bel tiro basso di Miccoli, però da fuori area e che termina poco distante dal palo alla destra di De Sanctis, e nel secondo tempo quando sempre Miccoli calcia potenta da posizione angolata, con tiro deviato all'ultimo da un difensore che manda la palla sull'esterno della rete.

Roma - Catania 2-2
Non poteva che finire in pareggio una sfida fra una squadra che con Zeman punta tutto sull'attacco e l'altra che fa del contropiede la sua arma migliore, anche se a dire la verità i lupacchiotti son sembrati ancora "imballati".
La Roma si trova per due volte in svantaggio, forse complice l'emozione nel trovarsi di fronte ad un pubblico così caldo come ultimamente non è mai stato. Il Catania dopo due occasioni (gran tiro su punizione di Almiron, lo specialista, che sfiora il palo; punizione di Lodi un po' alta), sfrutta la terza: ancora Almiron su punizione, palla deviata che finisce a Marchese che da solo di fronte a Stekelenburg lo fa secco spiazzandolo con un tiro a giro d'interno destro. C'è il fuorigioco, ma non viene fischiato. La Roma al momento non fa preoccupare troppo il Catania, le sue azioni si concludono con un nulla di fatto, mentre Barrientos del Catania si trova solo a tu per tu col portiere ma gliela butta fra le braccia. Idem poco dopo col veloce Gomez il cui tocco non riesce a scavalcare il portiere, dopo un triangolo al limite dell'aria con Barrientos che gli consente di superare in velocità i difensori romanisti.
Il secondo tempo è il tempo di Osvaldo. Dopo una punizione stupenda di Lamela, grazie alla quale si guadagna un calcio d'angolo per la deviazione del portiere, realizza un traversone dalla fascia destra sfruttato non totalmente da Osvaldo che di testa centra un palo. Dopo la mossa dello scorpione (tuffo in avanti con colpo di tacco volante) che fa terminare la palla alta sulla traversa, ecco la spettacolare rovesciata dal lato sinistro dell'area che fa venir giù lo stadio, una volta che il pallone è entrato alla sinistra del portiere (una diagonale potentissima). Da applaudire anche il lancio delicato di De Rossi dalla distanza.
Dopo 10 minuti riparte il Catania in contropiede: Gomez si invola sulla fascia sinistra in completa solitudine e trafigge facilmente Stekelenburg. Esce Totti, non s'è visto molto, ed entra il 18enne Nico Lopez che al 91', imbeccato da Bradley con un lungo lancio molto preciso, supera, palleggiando, un difensore e scarica in rete dal lato sinistro con tiro potentissimo e ravvicinato, per questo impossibile da parare. Ma non finisce qui, infatti il Catania può anche vincere, se non fosse che Castro preferisce tentare un pallonetto che centra la traversa..

26/08/12

Afellay fuori dal Barca. Malbranque torna a casa. Terzino argentino per il PSG. Drenthe in Turchia e il Milan pensa a Ziegler.

Afellay, ormai 26enne ex stellina olandese, è in uscita dal Barcellona. Per Tito Villanova, che lo ha infatti schierato col Barcellona B durante il Trofeo Gamper, sono almeno 3 i giocatori della prima squadra che possono sia andersene che rimanere, sapendo però di poter giocare poco.

Steed Malbranque, centrocampista 32enne, cerca di togliersi un po' di polvere da dosso tornando a giocare per l'Olympique Lyon, club che lo vide crescere e che lui lasciò nel 2001 per andare in Inghilterra, dove per 10 anni giocò per Fulham, Tottenham e Sunderland. Tornato in Francia l'anno scorso, ha disputato però una sola partita.

Il PSG, che sta cercando un terzino destro sia in Francia che all'estero, sembra stia puntando molto su Nicolas Otamendi, argentino classe 1988, in forza al Porto dal 2010 ed ex Velez.

Royston Drenthe, talento olandese classe '87 ex Feyenoord e Real Madrid, dopo una buona stagione all'Everton disputata in prestito dal Real, ha finalmente trovato una nuova squadra, e questa volta da svincolato: si è infatti accordato col Besiktas (Turchia). L'esterno mancino era stato seguito anche dal Milan che però non ha voluto/potuto dargli uno stipendio da 3 milioni di euro netti all'anno, per cui il club rossonero ora starebbe pensando allo juventino Ziegler che, come l'anno scorso, non rientra nei piani dello staff tecnico di Antonio Conte.

Tanti nomi per l'attacco della Fiorentina

El Hamdaoui, voto 6 per la partita disputata contro l'Udinese sabato pomeriggio, e terminata 2-1, ma senza un suo gol, non sembra poter essere l'attaccante di peso che serve alla Fiorentina.

Sappiamo che ormai da tempo sta cercando di acquistare Berbatov dal Manchester United, ma l'offerta di 4 milioni non accontenta i Red Devils che ne vogliono almeno 7, stando anche alle parole di Sir Alex che non lo reputa incedibile, ovviamente a meno di una lauta offerta..

Come la Juventus, anche la Fiorentina si muove su più fronti e si fanno nomi internazionali ma quasi impossibili come quelli del ritrovato bomber olandese Huntelaar (cartellino e ingaggio molto alti), e "caserecci" come quelli di Borriello e Ramirez che non ne vuole più sapere di fare una terza stagione con la maglia del Bologna. Non finisce qui, infatti il sito FirenzeViola annovera fra i papabili anche Stefan Kiessling (chissà come lo pronuncia Biscardi!), ottimo giocatore del Bayer Leverkusen, classe '84, che qualche bella stagione in doppia cifra l'ha disputata (16 gol nel 2011/12 e 21 nel 2009/2010). Valore: 8 milioni di euro circa.

Thomas Ince, Blackpool

Nel Blackpool, che milita nella "serie B" inglese, cioè la Championship, l'anno scorso è fiorito un grande talento il cui nome è Thomas Ince, per tutti Tom Ince, centrocampista esterno. Mise 7 volte la palla in rete (più 8 assist), mentre in questa stagione 2012/13 è già a quota 4 in 3 partite!
Classe 92, fisico abbastanza robusto, ha dalla sua un grande controllo, una buona velocità ed un'ottima visione di gioco, in questo video sottostante, infatti, possiamo notare tutte queste sue caratteristiche e come riesca a trovare sempre un compagno con pregiati tocchi effettuati col suo mancino grazie al quale i tifosi del suo team vedono un lui un piccolo Messi!

Il primo fantastico gol di Van Persie con lo United

Ecco il primo fantastico gol di Van Persie col Manchester United.
Gol segnato nella prima partita di campionato contro il Fulham, partita giocata sabato 25 agosto 2012 e terminata 3 a 2 per i Red Devils.

video

Patrick Olsen, giovane stellina danese per l'Inter

L'Inter s'è aggiudicata anche un campioncino del domani, ovvero Patrick Olsen (Brondby) centrocampista di grande talento, che può fungere sia da playmaker che da incurose alla Marchisio, nato in Danimarca nel 1994 e che già a 15 anni faceva numeri di alta scuola.
Guardate questo video dove vi mostra grande tecnica nel palleggio, controlli arditi, tiri precisi, rabone e rovesciate:

Prima partita, prima polemica. Il gol di Pirlo c'era!

La Juventus deve avere una qualche maledizione, se ogni volta che gioca si scatenano le polemiche. Ora, non fa neanche in tempo ad iniziare il campionato, che subito si parla di gol-fantasma concesso ai bianconeri!

Questa immagine, anzi, questo fermo-immagine, dimostra che il "giudice di porta" ha fatto bene a convalidare il gol della Juventus, infatti il tiro (non esaltante) di Andrea Pirlo tirato da fuori area battendo una punizione guadagnata da Giovinco, non è stato parato da Mirante (Parma, ex Primavera Juventus) sulla riga di porta e neanche un poco oltre, bensì totalmente oltre, ovvero dentro la porta.

Lucio infortunato, la Juve su Rolando. Addio Mexes. Kakà non convocato e Sahin al Liverpool.

La Juventus, ma anche il Milan, deve correre ai ripari per il reparto difensivo.
Infatti, dopo lo stop a Caceres, ecco l'infortunio di Lucio, il quale dovrà stare in infermeria per ben 3 mesi, a causa di una "lesione completa del legamento peroneo-astagalico anteriore" (fonte: Pedullà) rimediata durante l'allenamento di sabato. Assieme al Milan cercherà di acquistare dal Porto (che sta vendendo un po' tutti!) il centrale Rolando, difensore di 27 anni il cui valore supera di poco i 10 milioni di euro. I bianconeri, come si suppone anche i rossoneri, lo chiederebbero in prestito con diritto di riscatto, ma ciò non convince certo i portoghesi bisognosi di liquidi. Dicevo del Milan, perchè ormai è imminente l'addio del centrale Mexes, che non ha disputato ancora neanche un allenamento coi compagni e che quindi non siederà nemmeno in panchina durante la prima sfida in campionato.

La Juventus ha alzato di poco l'offerta per Llorente, ancora comunque distante dalla cifra desiderata dal club basco, quindi se Llorente, che si sarebbe già positivamente accordato con la Juventus, non sarà convincente, rischia di passare una stagione da separato in casa per poi andarsene a parametro zero, ma con un anno in più sulle spalle, ma anche con un anno da inattivo..

Estero
Se Allegri non convoca Mexes, Mourinho non convoca più Kakà..
Ma Mou non si ferma qua, infatti è riuscito a convincere il 24enne Sahin (seguito dal Milan), talento ex Borussia Dortmund che al Real non ha praticamente mai giocato, ad andare in prestito al Liverpool, con la formula del prestito oneroso che porta nelle casse dei blancos ben 5 milioni di euro.
E, a proposito di infortuni, il Man U dovrà fare a meno per ben 4 settimane del bomber Rooney, che ha rimediato una profonda ferita ad una coscia, durante la sfida contro il Fulham.

Le prime foto di Cassano e Gargano con la maglia dell'Inter





Nel gennaio 2011 Antonio Cassano, appena arrivato al Milan, disse che se avesse sbagliato, si sarebbe auto-invitato dentro un manicomio con addosso una camicia di forza. Molti lo hanno accusato di essersi rimangiato quelle parole, ma durante la presentazione da interista, Cassano, ha affermato che lui non ha sbagliato assolutamente, bensì è stato qualcuno sopra ai giocatori e all'allenatore ad aver sbagliato avendolo preso in giro..


Gargano









25/08/12

Le prime partite di Van Persie and Giovinco

Inizia la stagione 2012-13 e alcune cose, forse, sono già chiare:

Van Persie può fare la differenza. Dopo il primo scampolo di partita giocato con la nuova maglia dei Red Devils contro l'Everton, in cui non si evidenziò per alcuna giocata, complice vuoi l'emozione del debutto, vuoi un risultato che sembrava irreale, vuole il giocare fuori casa durante il Monday night, s'è rifatto con un "golasso" oggi pomeriggio nella sfida, in casa, contro il Fulham: tiro al volo di sinistro et goaaaal!

Complimenti!

Nella prima di campionato di Serie A, vediamo nella Juventus il ritorno di Sebastian Giovinco. Dopo la scialba prova contro il Milan nel Trofeo Luigi Berlusconi, per lui zeppa di errori, nel primo tempo disputato sin qui contro il Parma (anticipo in notturna allo Juventus Stadium) s'è messo in luce poche volte, facendosi spesso sovrastare fisicamente dai difensori rivali. Purtroppo il fisico non è dalla sua, ma sembra provato anche psicologicamente per il peso che sente su di sè, un po' perchè non c'è più Del Piero che lo faceva sentire un semplice allievo, un po' perchè senza l'acquisto di un top player e i soldi spesi per farlo tornare a Torino, le attese sono tante. Un tiro in porta calciato da sbilanciato (lieve ostruzione del difensore), due cross non arrivati ai compagni, un super controllo al volo, ma anche palle perse. Coi minuti stava prendendo confidenza, ma insomma, di sicuro se la Juventus non avesse speso 11 milioni per lui, li avrebbe potuti aggiungere ai 20-21 offerti all'Arsenal per accaparrarsi Van Persie..
Aggiornamento: nel secondo tempo la solfa non cambia, Giovinco continua a sbagliare passaggi elementari, ma si è fatto notare con un tiro al volo un po' strozzato e con un dribbling secco con vittima prescelta Mirante, il portiere del Parma, ma purtroppo l'azione è stata fermata dall'arbitro per fuorigioco.

Arrivare ai top player non è difficile, basta avere il coraggio di sgangiare somme di denaro che si hanno. Purtroppo in Italia abbiamo evidentemente dei ds un po' provincialotti!

24/08/12

Ecco come sbarazzarsi di Pato, forse! Allegri incacchiato. Pereira è dell'Inter. Berbatov non si schioda da Manchester. Vari trasferimenti esteri.

Sul sito Calciomercato si parla di possibile rescissione del contratto del sempiterno infortunato Pato, anche se fa sorgere qualche dubbio sui campi e/o metodi di allenamento del Milan se durante il ritiro e le Olimpiadi col Brasile è sempre stato bene.. Comunque, non targiversiamo, il Milan potrebbe liberarsi del giovane attaccante, risparmiando una valanga di milioni di euro, grazie all'articolo 15 del contratto dei calciatori che consente di "sbarazzarsi di pesi morti" se non giocano da più di 6 mesi. Ma c'è un problema. Una partita l'ha disputata.. qualche giorno fa contro la Juve. Come la mettiamo?

Ma gli infortuni, gli addi e cessioni importanti, le "cassanate" e i giocatori cercati ma che non arrivano, non sono l'unico problema del Milan, infatti si parla di screzi fra Galliani e il mister Allegri, forse per via di alcuni battibecchi tenuti ben nascosti relativi a partenze e mancati arrivi di qualità in grado di fare la differenza..

Sempre a Milano, ma sponda nerazzurra, è fatta! Dopo Cassano e Gargano, s'è concretizzato l'arrivo dell'ottimo terzino Pereira dal Porto, vista la sua facilità nel tirare in porto, i tifosi sognano un nuovo Roberto Carlos, glielo auguro non perchè abbia simpatie interiste, ma perchè ne guadagnerebbe anche la Serie A sempre più disastrata! Il suo cartellino è costato 10 milioni di euro, più 5 nel caso l'Inter vinca il campionato e una coppa europea..

Affari concreti: la Juventus ha finalmente acquistato il giovane Gabbiadini dall'Atalanta, che ha prntamente girato al Bologna, mentre ai bergamaschi finisce lo sconosciuto 24enne James Troisi, australiano..

La Fiorentina, ma anche la Juventus alla costante ricerca di una prima punta di livello internazionale, devono tirarsi indietro alla corsa per Berbatov, infatti oggi pomeriggio Alex Ferguson lo ha dichiarato incedibile. Strano, alla fine giocherà sempre di meno, è palese, per cui sarebbe un peso e per il calciatore sarebbe un piccolo dramma.

La Sampdoria non ne vuole più sapere di Serie B e fa sul serio: sicuro l'arrivo di Simon Poulsen, buon terzino danese (21 presenze con la nazionale nordica) dell'AZ (Olanda) arrivato da svincolato; quasi sicuro il ritorno in Italia di Enzo Maresca, centrocampista d'ordine, in arrivo dal Malaga. Per Garrone "il semaforo è verde".

All'estero i trasferimenti più importanti della giornata son stati: il prestito di Ricardo Carvalho, ormai sul viale del tramonto, al QPR; l'addio di Julio Cesar all'Inter che si accasa anch'esso al QPR; il ritorno in Francia in prestito (giocò per il Lione e il Lilla) di Jean II Makoun che dall'Aston Villa va al Rennes orfano di Kallstrom; l'acquisto del Chelsea della promessa 23enne spagnola Cesar Azpilicueta, dal Marsiglia per 8 milioni e 800 mila euro; l'approdo in Spagna di Aly Cissokho, cercato in quest'estate anche dal Napoli, che per soli 6 milioni finisce al Valencia dal Lione.